Home » Un po’ di noi » Archivio 2017/18 » Vieni a teatro

Vieni a teatro

Abbiamo proposto un progetto teatro per trasporre la proposta didattica della narrazione e ascolto delle storie in una narrazione più pratica e partecipata da parte dei bambini

Questo perché anche loro possano sentirsi e viversi protagonisti di una storia tramite il loro corpo e la narrazione teatrale. Si è cercato,  il più possibile,  di rendere giocosa e divertente questa breve ed intensa esperienza, per sviluppare  e rafforzare nel gruppo classe autostima, empatia e partecipazione che sono opportunità di crescita, evoluzione e cambiamento e che daranno l’opportunità ai bimbi,durante il ciclo scolastico, di affrontare in modo più ricco il percorso.

E come dice Franca Valeri:

“MI PIACE IL TEATRO, BELLA COPIA DELLA VITA…”!!

 

 Ispirato a BANDIERA di Mario Lodi

“QUI ANTENNA NERA: PASSO E CHIUDO!”

Laboratorio condotto da Mattia Cabrini e Andrea Migliorini con le classi prime, seconde e terze

IMG_1546 IMG_1545 IMG_1544 IMG_1543IMG_1559 IMG_1561 IMG_1562

” I GIARDINI DI SHAKESPEARE”

realizzato dalle classi quarte e quinte con la collaborazione didattica dell’attore Luigi Ottoni , direttore artistico del Teatro laboratorio Oltre la scena

 

Alla domanda ” Perché Shakespeare . . . ? ” la risposta più immediata e spontanea potrebbe essere : ” Perché no . . . ? “

E’ tipico del gioco del teatro ,  del gioco più straordinario e poetico dei bambini – o almeno di quanto oggi ancora è rimasto in loro di questo gioco – fingersi quel che non si è , ma non necessariamente quello che si vorrebbe essere .

E se tutto fosse un sogno . . . ?  Un sogno che ciascuno vive senza saperlo , avvolto nel mantello di una natura che scandisce il tempo , il tempo assoluto , non quel tempo che le stagioni degli umani misurano a loro modo . . . ?

Il giardino che abbraccia ,  in qualche modo ,  la nostra scuola ci è apparso così : come una scenografia naturale , dai molti percorsi , su cui Shakespeare ha disseminato tracce della sua opere. Si è cercato di raccoglierne alcune e di comporle in forma di spettacolo ma con leggerezza ,  per non distaccarsi troppo dalla vera natura di questo immenso autore , di cui molti hanno sentito parlare ma che in fondo pochi conoscono ,  che ha passato la vita a creare capolavori senza  mai prendersi troppo sul serio , senza dimenticare che l’arte è frivola :  ” . . . una rozza magia “  appunto ,  ma che è una formidabile conquista dell’uomo che si scopre così messaggero di Dio e nunzio a se stesso e all’universo d’un se stesso migliore .  

(Luigi Ottoni)

IMG_1568

Video – IL SOLE E LA LUNA

OZRZ1918

Video- LA TEMPESTA